La prima edizione moderna di PHerc. 1020

Inaugura la sezione “Testi e tradizioni” della collana ILIESI digitale la pubblicazione della prima edizione moderna di PHerc. 1020, basata interamente sull’autopsia del papiro ed effettuata con le più avanzate tecniche ecdotiche attualmente disponibili. PHerc. 1020 trasmette, nelle porzioni conservate a noi note, uno scritto sulle virtù cognitive, dialettiche e morali del sapiente presumibilmente attribuibile al più importante esponente della scuola stoica, Crisippo di Soli. Del papiro, svolto tra il 1803 e il 1804, i disegnatori ottocenteschi riprodussero per vari motivi solo le ultime otto colonne di testo. Unicamente su tali apografi si basò nel 1890 Hans von Arnim per la sua editio princeps di PHerc. 1020. Forti della nuova e progredita attrezzatura attualmente disponibile per la la lettura e ricostruzione dei testi papiracei ercolanesi, la nuova edizione critica del papiro ad opera di Michele Alessandrelli e Graziano Ranocchia, effettuata nel quadro del progetto ERC Starting Grant 241184-PHerc della Commissione Europea (FP7, ‘Ideas’), segna un importante passo in avanti nella conoscenza del prezioso scritto in esso contenuto. A una vasta introduzione dedicata a questioni attributive, tematiche e testuali, alla descrizione delle caratteristiche materiali del papiro e delle altre fonti per la costituzione del testo e all’illustrazione degli aspetti bibliologici e paleografici, segue la vera e propria edizione critica, comprensiva di trascrizione diplomatica e letteraria con i rispettivi apparati e corredata da traduzione italiana. Concludono il volume un esteso commentario a carattere esegetico e filosofico e un’ampia bibliografia.

Scrittore stoico anonimo, Opera incerta (PHerc. 1020), coll. 104-112, edizione, introduzione e commento a cura di M. Alessandrelli e G. Ranocchia, Roma, ILIESI, 2017 («ILIESI digitale. Testi e tradizioni, 1»).

Print Friendly