Ricordo di Mario Vegetti

Il giorno 11 marzo 2018 si è spento a Milano Mario Vegetti, ordinario di Storia della filosofia antica presso l’Università degli Studi di Pavia, esperto di fama mondiale del sapere filosofico e scientifico del mondo antico. Ha lasciato una scuola di grandissimo valore e contributi scientifici fondamentali: la traduzione delle opere biologiche di Aristotele (in collaborazione con Diego Lanza, UTET 1996, seconda edizione) e del Corpus hippocraticum, UTET 1976, seconda edizione; i volumi Il coltello e lo stilo, Il Saggiatore 1996, seconda edizione; L’etica degli antichi, Laterza 1989; La medicina in Platone, Il Cardo 1995.

Mario Vegetti ha avuto un ruolo importante anche nel CNR, collaborando prima con il Centro di Studio del Pensiero Antico, al cui direttore Gabriele Giannantoni lo legava un’unità di intenti intellettuali e una sincera amicizia personale, e poi con il nostro Istituto che ne ha proseguito la tradizione. Membro del Comitato scientifico della collana «Elenchos», il suo notevolissimo impegno scientifico è testimoniato anche dalla mole degli studi che vi pubblicò: libri importanti come Le opere psicologiche di Galeno (in collaborazione con Paola Manuli, Bibliopolis 1988), ma soprattutto il monumentale commento alla Repubblica di Platone che è stato pubblicato in sette volumi, presso Bibliopolis, dal 1998 al 2007. Ha pubblicato vari saggi sulla rivista «Elenchos», contribuendo così al suo attuale prestigio.

Print Friendly