RASSEGNA STAMPA – I media che parlano di noi

Quei neologismi così bizzarri e così effimeri

By | Osservatorio Neologico delle Lingua Italiana | No Comments

Visualizza PDF – 2017-12-13-CorTicino-Carena

In un saggio due studiosi analizzano i meccanismi evolutivi del lessico.

In un saggio sul numero di agosto di «Vita e pensiero, la rivista culturale dell’Università Cattolica di Milano, il linguista GHiovanni Gobber svolge un’analisi sulla diffusione   delle lingue dell’Unione europea e oltre, particolarmente – è ovvio – dell’inglese. Che pure sta subendo anch’esso una crisi per il suo conseguente imbarbarimento e per la reazione della altre lingue nazionali. Anche l’inglese, una sorta di esperanto usato Read More

Papiri di Ercolano. Il passato torna presente attraverso due ricerche

By | Ricerca | No Comments

Visualizza PDF – 2017-10-Nuove Direzioni-Papiri

Presenza di inchiostro metallico in due frammenti di rotoli
Un team scientifico internazionale coordinato da Vito Mocella dell’Istituto per la microelettronica e microsistemi del Consiglio nazionale delle ricerche (Imm-Cnr) di Napoli ha scoperto, presso il European Synchrotron Radiation Faci-lity (Esrf) di Grenoble (Francia), la presenza di un inchiostro metallico in due frammenti di rotoli di Ercolano, dimostrando che il suo utilizzo inizia ben quattro secoli prima di quanto finora ritenuto. Allo studio, pubblicato Read More

Linguistica. Una “miliardata” di neologismi, la creatività al potere

By | Osservatorio Neologico delle Lingua Italiana | No Comments

Visualizza PDF – 2017-10-10-Avvenire-Martinelli

A stimolare la nascita dei neologismi – sintomo di vivacità di una lingua – sono fattori trai più diversi: la creazione di uno
strumento tecnologico che ha bisogno di un nome, per esempio, o lo svilupparsi di un concetto per cui urge una definizione. Ma i vocaboli inediti posso anche essere la manifestazione di un atto creativo o di un gioco linguistico e spesso la pigrizia – specie quando i neologismi sono presi pari pari da una lingua straniera – ci mette lo zampino. Anche neologismo è un neologismo: nato dall’aggettivo greco néos (nuovo) e dal sostantivo lógos (parola) il termine è stato usato per Read More

Intervista radiofonica a Valeria della Valle

By | Osservatorio Neologico delle Lingua Italiana | No Comments

Valeria della Valle parla dei neologismi e del volume “Che cos’è un neologismo” di Giovanni Adamo e Valeria della Valle.

Vai alla pagina dei podcast de “La lingua batte”

Ascolta il podcast

 

La lingua batte del 17 settembre 2017 – Rai Radio 3

Whatsappare è roba da googlisti

By | Osservatorio Neologico delle Lingua Italiana | No Comments

Visualizza PDF – 2017-09-12-Popotus

I neologismi si moltiplicano entrando nel vocabolario. Segno di vitalità della lingua, a patto di non esagerare

« Scattiamoci un selfie con il melafonino e poi whatsappiamolo sperando che si viralizzi».Vi serve una traduzione di quel che avete appena letto? La frase è infarcita di neologismi, cioè di parole nuove, in questo caso relative al mondo della tecnologia e di internet (che quanto a novità linguistiche di materiale ne offrono parecchio) e tutte già accolte dai vocabolari. Quindi, se già non le Read More

Che cos’è un neologismo

By | Osservatorio Neologico delle Lingua Italiana | No Comments

Visualizza PDF – 2017-09-08-Venerdi

Il neologismo è un piccolo astro di cui si ignora il futuro, l’onomaturgo il suo creatore. La linguista Valeria Della Valle e il dirigente di ricerca del Cnr Giovanni Adamo pubblicano un nuovo libro sull’italiano, chiarendo tutto sui neologismi, incluso un aspetto discusso: chi “può” coniare nuove parole? (c.a)

CHE COS’È UN NEOLOGISMO Giovanni Adamo Valeria Della Valle Carocci pp. 147 euro 12

Si terrà oggi il convegno “I papiri di Ercolano tra scienza e filosofia”

By | Iniziative | No Comments

Visualizza PDF – 2017-01-26-CronacheSalernitano-Marino

LA SCOPERTA – Oltre al contenuto dei testi, l’analisi ha permesso di acquisire altre informazioni preziose

Verranno mostrati i risultati della tecnologia scoperta quasi un anno fa da un team di ricercatori internazionali guidato dagli istituti del Cnr Istituto di nanotecnologia, per leggere i papiri ercolanesi senza srotolarli

ERCOLANO. Aprire e leggere virtualmente i famosi papiri di Ercolano. E’ questo il tema del convegno che si tiene questa mattina dalle ore 9 e si intitola “I papiri di Ercolano tra scienza e filosofia”. L’incontro scientifico è promosso dal Centro Linceo Interdisciplinare e si svolge all’Accademia dei Lincei, via della Lungara 230, Roma. La scoperta è stata compiuta alcuni mesi Read More

“Navigare la ricerca”: AL CNR di Roma il secondo evento del Ciclo Internazionale “Modelling between digital and humanities”

By | Iniziative | No Comments

leggi sul sito di AISE

ROMA\ aise\ – Secondo appuntamento oggi a Roma del progetto “Modelling between digital and humanities: thinking in practice“, promosso da Volkswagen Stiftung e che vede come partner, tra le diverse università ed enti di ricerca europei, anche il Cnr ed in particolare l’Iliesi – Istituto per il Lessico Intellettuale Europeo e Storia delle Idee.
I linguaggi della ricerca. Parole e immagini” è il titolo del ciclo di eventi coordinati dalla responsabile scientifica Cristina Marras, che presenta Read More

I segreti dei papiri di Ercolano, èquipe al lavoro

By | Ricerca | No Comments

Visualizza PDF – 2016-06-09-Corsera-Canfora

Srotolare i papiri ercolanesi -ancorché carbonizzati e perciò tuttora inesplorati – è uno dei sogni ricorrenti degli studiosi del mondo antico. L’ipotesi che nella ercolanese «villa dei Pisoni» le biblioteche dei colti e ricchi proprietari fossero due, una greca e l’altra latina, e che dunque anche autori latini prima o poi dovessero Read More

Tradurre per capire

By | Pubblicazioni | No Comments

Visualizza PDF – 2016-05-08-Sole-Bodei

Tutto è destinato a perire, castelli e città, re e papi, solo i libri hanno il privilegium perennitatis: Saturno divora i propri figli, le civiltà sarebbero perdute, se Dio non avesse dato agli uomini i librorum remedia». Così sosteneva Riccardo di Bury, cancelliere di Edoardo III d’Inghilterra negli anni Trenta e Quaranta del Trecento. E John Florio, autore del primo dizionario Italiano-Inglese e traduttore Read More